Tromba d’aria ad Andria: trasmessa la richiesta di declaratoria al MiPAAF

0
243
tromba aria andria

tromba aria andriaPubblicata sul BURP n. 170 del 27-11-2012 la Delibera della Giunta Regionale (n. 2233 del 31 ottobre 2012) con cui  viene approvata la proposta urgente al MiPAAF di declaratoria delle eccezionali avversità atmosferiche relative alla tromba d’aria abbattutasi lo scorso 2 settembre su parte del territorio di Andria.

La proposta sarà quindi trasmessa al MiPAAF per richiedere l’emanazione del decreto di declaratoria, dalla cui data di pubblicazione, scatta il termine di 45 giorni per la presentazione delle domande di concessione delle provvidenze da parte dei conduttori delle aziende agricole che hanno subito danni di entità superiore al 30%.

I danni, stimati per un costo di ricostruzione pari ad euro 1.210.000,00, hanno riguardato i territori del comune di Andria ricadenti nei fogli di mappa n. 58-59-60-99-100-125-126.

Lo scorso 2 settembre 2012, nell’ agro del comune di Andria, a causa di una violenta tromba d’aria si sono verificati gravi danni alle produzioni ed alle strutture aziendali agricole. In particolare, l’eccezionale velocità del vento ha causato danni agli oliveti, con alcune migliaia di piante di grossa mole completamente sradicate, ai vigneti, alcuni dei quali totalmente abbattuti al suolo, e agli impianti irrigui aerei, totalmente o parzialmente distrutti.

L’Ufficio Provinciale dell’Agricoltura, servizio Alimentazione della Provincia di Bari, effettuati i necessari sopralluoghi per rilevare la natura e l’entità del danno, ha accertato che sussistono le condizioni per formulare la proposta al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per l’emanazione del decreto di declaratoria dell’eccezionalità dell’evento avverso.

Infatti, rapportando il valore del danno delle produzioni e delle strutture aziendali inficiate dalla tromba d’aria al valore della produzione lorda vendibile ordinaria si è stimata un’entità del danno superiore al limite del 30% previsto dalla normativa vigente che consente di dar corso alla richiesta di declaratoria.

D.G.R. n. 2233 del 31-10-2012

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.