Pane di Altamura candidato a bene Unesco, Confagricoltura Puglia: “È importante riconoscimento anche per i nostri agricoltori” 

0
91

“L’approvazione da parte del Consiglio Regionale della mozione presentata dal consigliere Davide Bellomo sull’inserimento del Pane di Altamura nella lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco è un’ottima notizia che non valorizza solo i panificatori ma anche i produttori della materia prima che dà vita a questo prodotto eccezionale pugliese, e questi sono gli agricoltori che coltivano il grano”, è quanto sostiene il presidente di Confagricoltura Puglia Luca Lazzàro.

“Per produrre il pane di Altamura eccellente testimonial del nostro territorio, serve infatti un’ottima materia prima che solo la Puglia e la sapienza dei suoi agricoltori può produrre. Come Confagricoltura – prosegue – auspichiamo iniziative per valorizzare questo prodotto sano e importante nella alimentazione umana troppo spesso e ingiustamente demonizzato”.

Il presidente di Confagricoltura Bari Michele Lacenere sottolinea inoltre che “Il Pane di Altamura non è un semplice prodotto ma costituisce un brand di tutto il territorio dell’Alta Murgia, esprimendo la sintesi della produzione cerealicola e della tradizionale trasformazione eseguita dagli operatori dei prodotti da forno. Ci tengo a sottolineare questo aspetto, perché nessuno dimentichi che le sinergie tra i diversi comparti produttivi portano sempre all’ottenimento di risultati importanti per i territori di appartenenza. L’attuale crisi dei prezzi dei cereali può essere arginata solo con la valorizzazione di queste interazioni produttive che, dando un maggiore valore aggiunto al trasformato, permettono un gratificante riconoscimento ai produttori della materia prima”.

Luca Lazzàro

Michele Lacenere

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.