Confagricoltura Puglia Donna venerdì 24 novembre a Bari per sostenere Centri antiviolenza 

0
269

Confagricoltura Puglia Donna venerdì prossimo 24 novembre sarà con il proprio gazebo a Bari in via Argiro 46 per sostenere la giornata internazionale contro la violenza di genere.

Le imprenditrici di Confagricoltura Donna dalle 9.30 alle 19 distribuiranno le clementine, diventate simbolo dell’antiviolenza in ricordo di Fabiana Luzzi, giovane studentessa di Corigliano Calabro, massacrata dall’ex fidanzato, in un agrumeto nella piana di Sibari. Su scala nazionale l’iniziativa, da qualche anno, viene realizzata in collaborazione con Soroptimist Italia. Le volontarie chiedono in cambio delle clementine un’offerta a sostegno di numerosi centri antiviolenza.

Confagricoltura Donna è in prima linea sulle problematiche che coinvolgono l’universo femminile. “In questa giornata – dice la presidente di Confagricoltura Puglia Donna Elisa Aquilano –  noi imprenditrici agricole mostriamo il nostro sostegno a tutte le donne vittime di violenze, senza dimenticare le donne e i bambini vittime delle guerre oggi in atto. Le offerte raccolte con la distribuzione delle Clementine del golfo di Taranto IGP Agricola “Don Camillo” saranno devolute a LiberaMente Centro antiviolenza Ambito territoriale di Altamura”.

È un modo concreto, per Confagricoltura Donna, di contribuire a “Orange the world” – la campagna promossa da UN Women, organizzazione delle Nazioni Unite dedicata all’uguaglianza di genere e all’emancipazione delle donne – e con l’agrume simbolo dell’antiviolenza di genere, colorare il mondo di arancione in ricordo di tutte le donne uccise, da Fabiana alla viticoltrice siciliana Marisa Leo e tutte le altre. 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.