“Assessorato day”: diamo spazio vitale ai giovani agricoltori

0
575
Anga Ass-Day15mag12 2

Anga Ass-Day15mag12 2Stamattina una delegazione dell’ANGA Puglia (Giovani di Confagricoltura) si è riunita  presso l’Assessorato alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia per una “Assessorato day”.

“L’evento rientra in un percorso formativo che noi giovani di Anga Puglia abbiamo deciso di intraprendere durante il mio mandato – afferma la dott.ssa Giuditta Cantoro, Presidente di Anga Puglia – oggi abbiamo avuto l’opportunità di visitare gli uffici dell’Assessorato,

incontrare i dirigenti regionali e l’assessore Stefàno e apportare le nostre proposte ed istanze giovanili”.

L’Assessore Stefàno ed il direttore Papa Pagliardini hanno dimostrato grande apprezzamento per l’iniziativa, ringraziando i giovani di Confagricoltura per il gesto di attenzione dimostrato rispetto alle strutture dell’Assessorato. Stefàno ha inoltre ribadito la centralità, nelle attività regionali, delle problematiche dei giovani agricoltori, sottolineando il ruolo strategico del ricambio generazionale per la ripartenza del settore agricolo.

Anga Ass-Day15mag12 1“In Italia abbiamo un’agricoltura vecchia: solo il 2,9% delle aziende è condotto da imprenditori entro i 35 anni mentre il 44% è guidato da ultra 65enni. Dal tavolo oggi sono emerse varie proposte per incentivare l’imprenditoria giovanile – continua Cantoro – tra queste in particolare la costituzione di un osservatorio giovanile presso l’Assessorato per coinvolgere i giovani nei processi decisionali sulle misure e sulle attività che li riguardano.In secondo luogo abbiamo proposto che in fase di programmazione dei prossimi PSR sia inserita una misura che contemporaneamente incentivi i giovani ad insediarsi nelle aziende agricole e gli anziani a cederle a favore di un giovane. Un’altra azione auspicabile sarebbe la concessione gratuita a favore dei giovani agricoltori dei diritti di reimpianto della vite della riserva regionale e non utilizzati, piuttosto che il loro trasferimento in deroga ad altre regioni. Infine una prelazione nella eventuale rassegnazione dei beni dell’ex riforma fondiaria.”

Comunicato stampa

Photogallery

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.