Confagricoltura Puglia: nuova programmazione Ue, convergenza sul bisogno di temi certi e strategie nuove

Webinar su Piano di sviluppo rurale, Politica agricola comune e organizzazione comune di mercato
0
180

Una piena disponibilità a collaborare sui temi agricoli regionali con tempi certi e strategie nuove. Nel webinar “Verso una nuova programmazione agricola: Psr – Pac – Ocm” di questa mattina, promosso da Confagricoltura Puglia, sono emersi i grandi temi dell’agroalimentare regionale, temi che non possono prescindere da un rapporto simbiotico con il resto del Paese e dell’Ue. L’introduzione del presidente di Confagricoltura Puglia Luca Lazzàro e le relazioni tecniche di Vincenzo Lenucci (direttore Area economica Confagricoltura), Gianni Porcelli (responsabile Psr-Pac Confagricoltura Puglia), Cristina Tinelli (responsabile Ufficio Confagricoltura Bruxelles) sono state l’avvio di una discussione ampia ma con un’unica finalità: il cambio di rotta e una accelerazione nelle valutazioni. “L’agricoltura è un pilastro sul quale costruire l’economia post-pandemica – ha detto Lazzàro – dobbiamo guardare a quelle aziende che lavorano bene e danno occupazione, specialmente in un momento di crisi come questo. Servono politiche sugli investimenti, è fondamentale ammodernare il settore così da rendere le imprese più competitive. Dobbiamo fare un lavoro estremamente importante per costruire un Psr semplice, privo delle attuali problematiche e l’incontro di oggi si muove in questa direzione”.

Importanti gli interventi moderati dal caporedattore del Tgr Puglia Giancarlo Fiume.

Paolo De Castro, vicepresidente Commissione per l’Agricoltura, ha attirato l’attenzione sul “periodo di transizione che può avvalersi di una ricca dotazione economica” ma anche su un “clima ostile che pesa sull’Agricoltura in sede Ue” e la necessità di “avere una agricoltura forte e competitiva”. Per Raffaele Fitto, co-presidente Gruppo Ecr – Conservatori e Riformisti Europei presso il Parlamento Europeo “bisogna sostenere la deroga al Psr”, “sostenere e recuperare risorse perse negli anni scorsi, perché perderle ancora sarebbe un danno pesantissimo per la Puglia”. Donato Pentassuglia, assessore all’Agricoltura Regione Puglia, ha precisato, tra l’altro, di voler oleare meglio la macchina pubblica: “A marzo lavoreremo sulla nuova programmazione così da non farci trovare impreparati nel 2023”.

Nelle conclusioni il presidente Nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti ha ricordato “Un anno fa discutevamo di una riforma della Pac, oggi ci troviamo davanti a una crisi sociale ed economica molto forte”.  “Bisogna discutere di Politiche in senso ampio e di alto profilo – ha detto – Dobbiamo costruire un piano di strategia nazione, senza cui si naviga a vista. Agli agricoltori va data la facoltà di produrre secondo modelli di competitività e sostenibilità”.

Il link dell’evento

https://fb.watch/3qt9uCsAhT/

 

(la foto ci copertina è di repertorio)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.