“Uva da tavola, oltre alla gestione dello straordinario serve programmare sviluppo sostenibile”

0
150
da sx Massimiliano Del Core, Luca Lazzaro

“Continuare a considerare i problemi dell’uva da tavola pugliese un’emergenza non ci aiuta ad affrontare le criticità alla radice”: Confagricoltura Puglia, attraverso il presidente Luca Lazzàro e il presidente della sezione ortofrutta Massimiliano Del Core, ha chiesto oggi durante il Tavolo sull’uva da tavola convocato in Regione di allargare la visuale.

Durante l’incontro convocato dall’assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia e dal presidente della Commissione Attività Produttive della Regione, Francesco Paolicelli, Confagricoltura ha rimarcato che “Bisogna affrontare la nuova contingenza con decisione e facendo scelte. Legare ancora una volta il crollo dei prezzi solo a dinamiche speculative interne alla filiera e lamentarsi con le istituzioni per le dinamiche di mercato che mortificano l’offerta e impoveriscono il settore ci allontana dalla soluzione del problema, ci allontana dalla crescita”. Durante l’incontro, Confagricoltura Puglia ha chiesto alle istituzioni di reagire prontamente a favore del territorio e di sostenere i produttori che hanno subito disagi e perdite economiche derivanti dai fenomeni atmosferici.

“Oltre alla gestione dello straordinario, per il quale Confagricoltura ha chiesto all’assessorato di provare ad attingere dal Fondo Nazionale per la competitività delle Filiere, serve programmare lo sviluppo del settore, sfruttare al meglio Pnrr e Psr, rinnovare gradualmente le colture varietali e promuovere il prodotto. La crisi c’è, la viviamo tutti i giorni sulla nostra pelle, gli imprenditori e i lavoratori del comparto lo sanno bene, ma è solo con l’aggregazione che si può valorizzare e gratificare il lavoro degli agricoltori, lavorando insieme per la crescita dell’economia della Puglia”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.